19
Feb

Affissioni

Ufficio Pubblicità Temporanea e Pubbliche Affissioni per il Comune di Massa Marittima
Gestione ICA srl

Orario
Lunedì 15-17
Martedì 9.30-13 / 15-17
Mercoledì 9.30-13 / 15-17
Giovedì 9.30-13 / 15-17
Venerdì 9.30-13

Pagamento pubblicità temporanea (es: locandine)

  • Su C/C postale 1040339812 intestato a Comune di Massa Marittima Imposta sulla Pubblicità Serv. Tes. (<<<Scarica bollettino precompilato e modificabile>>>)
  • Tramite bonifico bancario intestato a Comune di Massa Marittima Imposta sulla Pubblicità Serv. Tes., IBAN IT 50 K 07601 14300 001040339812.
Esempi di importo per un mese per alcune quantità di locandine (incluso arrotondamento)
QuantitàCon diritto di riduzioneSenza di diritto di riduzioneSenza diritto di riduzione nel periodo estivo
(1 giugno > 30 settembre)
107,00€14,00€20,00€
1510,00€20,00€31,00€
2014,00€27,00€41,00€
2517,00€34,00€51,00€
3020,00€41,00€61,00€
4027,00€54,00€82,00€
5034,00€68,00€102,00€

Pagamento pubbliche affissioni (manifesti)

  • In contanti
  • Su C/C postale 1036614764 intestato ad ICA srl – viale Italia, 136 – 19124 La Spezia
  • Tramite bonifico bancario intestato a ICA srl La Spezia (NON saranno accettati versamenti con beneficiario scritto in modo diverso), IBAN IT 05 U 07601 10700 001036614764.

Prenotazione spazi d’affissione
Gli spazi di affissione sono in numero limitato. Soprattutto per il periodo estivo è consigliata la prenotazione telefonica o via mail. Sarà cura di questo ufficio comunicare l’effettiva disponibilità degli spazi e l’importo da pagare.
La prenotazione eseguita telefonicamento o via mail sarà confermata SOLO DOPO la ricezione via mail su info@piccolabottegadigitale.com o whatsapp 328.1091448 della ricevuta di pagamento anticipato effettuato su c/c postale o tramite bonifico bancario.

Consegna o spedizione dei manifesti per la pubblica affissione
I manifesti devono pervenire a Piccola Bottega Digitale – via della Libertà, 52 – 58024 Massa Marittima (GR), almeno 2 giorni prima dell’affissione (anche se prenotata).
In caso di ritardo, l’affissione nella data prevista sarà subordinata al pagamento del “Diritto di Urgenza” di importo pari a 25,82 euro.
Altrimenti l’affissione sarà effettuata nella prima uscita successiva alla data stabilita o richiesta.

La timbratura delle locandine, sarà effettuata solo ed esclusivamente dopo che sarà presentata al presente ufficio la ricevuta di pagamento su conto dedicato.

L’affissione delle locandine, per le quali si si deve procedere al pagamento del’imposta sulla Pubblicità Temporanea, è a cura del richiedente che le può posizionare solo nelle vetrine dei locali pubblici dopo il consenso del proprietario.
L’affissione dei manifesti si effettua solo ed esclusivamente il lunedì ed il giovedì nella Città di Massa Marittima; su richiesta, solo ed esclusivamente il lunedì nelle frazioni.
Solo in caso di condizioni atmosferiche avverse il giorno di affissione potrà essere posticipato.
Il ritardo nell’effettuazione delle affissioni causato dalle avverse condizioni atmosferiche si considera caso di forza maggiore e non darà diritto ad alcun rimborso.
NOTA: questo ufficio NON rilascia autorizzazioni alla posa in opera della pubblicità permanente (insegne, cartelli stradali…). Resta tuttavia a disposizione per infomazioni relative al pagamento dell’imposta sulla pubblicità permanente.

Disponibilità spazi
Si ricorda che le affissioni si effettuano il lunedì e il giovedì sera.
Nonostante il nostro impegno a mantenere il sito aggiornato in tempo reale, la disponibilità di spazi effettiva potrebbe essere inferiore a quella qui indicata.


Queste le postazioni nel Comune di Massa Marittima (tra parentesi in grassetto corsivo il numero di spazi 70x100cm):
via Parenti (zona Porta a Mare) (6)
via della Repubblica (loc. Le Coste) (2)
v.le Risorgimento (incrocio via Massetana) (11)
v.le Risorgimento (Zona Ospedale) (6)
v.le Risorgimento (zona Ex Mercato) (2)
v.le Risorgimento (zona Monacelle) (3)
via Corridoni (zona Comando Polizia Municipale) (6)
via Fratti (incrocio via Gramsci) (6)
via Fratti (incrocio via Valle Aspra) (4)
c.so Diaz (2)
via della via Nenni (zona Piscina Comunale) (36)
via Nenni (zona Galleria del Minatore) (provvisori)
v.le Martiri della Niccioleta (10)
via Gramsci (2)
via Curiel (4)

Frazione di Valpiana (8)
Frazione di Ghirlanda (8)
Frazione di Niccioleta (4)
Frazione di Prata (3)
Frazione di Capanne (4)

TARIFFE* PUBBLICHE AFFISSIONI
Tariffa in euro per ciascun foglio di cm 70×100 o frazioni
Primi 10 giorni: 1,24
Periodo successivo di 5 giorni o frazioni: 0,37
Per superfici superiori a mq 1 la tariffa è aumentata del 25%.
Diritti d’urgenza: 25,82
Per ogni commissione inferiore a 50 fogli il diritto è maggiorato del 50%

TARIFFE* PUBBLICITÀ TEMPORANEA ORDINARIA
Tariffa in euro per ogni mq o frazione (Ordinaria cat. Normale – Es: Locandina) e per superfici inferiori a mq 1
1 mese o frazione: 1,36
2 mesi o frazione: 2,73
3 mesi o frazione: 4,09
1 Anno: 13,63

Tariffa in euro per ogni mq o frazione (cat. Luminosa) e per superfici inferiori a mq 1
1 mese o frazione: 2,73
2 mesi o frazione: 5,45
3 mesi o frazione: 8,18
1 Anno: 27,27

Per superfici superiori a mq 1 le tariffe sono aumentate del 25%.
Il diritto è maggiorato del 50% per una superficie compresa fra 5,5 e 8,5 mq.
Il diritto è maggiorato del 100% per una superficie superiore agli 8,5 mq.

* Nel periodo dal 01 Giugno al 30 Settembre si applica una maggiorazione del 50% per aumento stagionale. Sono esclusi da tale maggiorazione gli aventi diritto alla riduzione del 50%.

CASI IN CUI IL DIRITTO É RIDOTTO DEL 50% (la riduzione non si applica nel caso di presenza di pubblicità verso soggetti privati terzi – ad esempio nel caso di sponsorizzazioni su locandine e manifesti)
PUBBLICHE AFFISSIONI
– Manifesti riguardanti in via esclusiva lo Stato e gli enti pubblici territoriali e che non rientrano nei casi per i quali è prevista l’esenzione.
– Manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro.
– Manifesti relativi alle attività politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali.
– Manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficienza.
PUBBLICITÀ TEMPORANEA
– Pubblicità effettuata da comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro.
– Pubblicità relativa a manifestazioni politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali.
– Pubblicità relativa a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza.

CASI IN CUI É PREVISTA L’ESENZIONE
PUBBLICHE AFFISSIONI
– Manifesti riguardanti le attività istituzionali del comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell’ambito del proprio territorio.
– Manifesti delle autorità militari relativi alle iscrizioni nelle liste di leva, alla chiamata ed ai richiami alle armi.
– Manifesti dello Stato, delle regioni e delle province in materia di tributi.
– Manifesti delle autorità di polizia in materia di pubblica sicurezza.
– Manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di referendum, elezioni politiche, per il parlamento europeo, regionali, amministrative.
– Ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge.
– Manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati.
PUBBLICITA’ TEMPORANEA
– Pubblicità realizzata all’interno dei locali adibiti alla vendita di beni o alla prestazione di servizi quando si riferisca all’attività negli stessi esercitata, nonché i mezzi pubblicitari, ad eccezione delle insegne, esposti nelle vetrine e sulle porte di ingresso dei locali medesimi purché siano attinenti all’attività in essi esercitata e non superino, nel loro insieme, la superficie complessiva di mezzo metro quadrato per ciascuna vetrina o ingresso.
– Avvisi al pubblico esposti nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei locali, o in mancanza nelle immediate adiacenze del punto di vendita, relativi all’attività svolta, nonché quelli riguardanti la localizzazione e l’utilizzazione dei servizi di pubblica utilità, che non superino la superficie di mezzo metro quadrato e quelli riguardanti la locazione o la compravendita degli immobili sui quali sono affissi, di superficie non superiore ad un quarto di metro quadrato.
– Pubblicità comunque effettuata all’interno, sulle facciate esterne o sulle recinzioni dei locali di pubblico spettacolo qualora si riferisca alle rappresentazioni in programmazione.
– Pubblicità, escluse le insegne, relativa ai giornali ed alle pubblicazioni periodiche, se esposta sulle sole facciate esterne delle edicole o nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei negozi ove si effettua la vendita.
– Pubblicità esposta all’interno delle stazioni dei servizi di trasporto pubblico di ogni genere inerente l’attività esercitata dall’impresa di trasporto, nonché le tabelle esposte all’esterno delle stazioni stesse o lungo l’itinerario di viaggio, per la parte in cui contengano informazioni relative alle modalità di effettuazione del servizio.
– Pubblicità comunque effettuata in via esclusiva dallo Stato e dagli enti pubblici territoriali.

Riferimenti legislativi:
D.LGS. N. 507 DEL 15.11.93 e SUCCESSIVE MODIFICAZIONI
LEGGE N. 449 DEL 27.12.97 ART. 11 COMMA 10
LEGGE N. 488 DEL 23.12.99 ART. 30 COMMA 17
DELIBERA DI GIUNTA N. 141 DEL19.06.12 COMUNE DI MASSA MARITTIMA

Contatti

Leggi la Privacy Policy